Comunicazione per tagli straordinari
Per assistenza tecnica consultare la guida in linea (bottone col punto interrogativo in alto a sinistra).
Se il problema persiste scrivere alla casella info@congenius.it descrivendo in modo completo e dettagliato ogni circostanza.
Eventuali richieste generiche non consentiranno di intervenire per la soluzione del problema.
Dati del richiedente:
Cognome
nome
nato in data
nato in prov.
comune
  N.B. : Per le località estere selezionare "Stato estero" nella casella "provincia" e la nazione nella casella "comune".
resid. in prov.
comune
cap
indirizzo
codice fisc.
telefono
email
pec
in qualità di
Informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 sul trattamento dei dati personali.
 
Ai sensi dell'art. 13 del Regolamento europeo (UE) 2016/679 (di seguito GDPR) la Provincia di Salerno, in relazione ai dati personali di cui questo Ente entrerà nella disponibilità a seguito della presente procedura, al fine di dare esecuzione alle norme che tutelano il trattamento dei dati personali delle persone fisiche, con la presente informativa intende fornire le informazioni essenziali che permettono alle stesse l'esercizio dei diritti previsti dalla vigente normativa.
  1. Titolare del trattamento.Titolare del trattamento è il dott. Domenico Ranesi, dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno, con sede in Palazzo Sant’Agostino, via Roma 104 - 84121 Salerno (SA) – PEC archiviogenerale@pec.provincia.salerno.it
  2. Finalità del trattamento dei dati. I dati personali saranno trattati per ottemperare a tutti gli adempimenti connessi alla gestione della presente procedura per finalità:
    a) relative all'adempimento di un obbligo legale al quale il Titolare del trattamento è soggetto;
    b) necessarie ad accertare, esercitare o difendere un diritto in sede giudiziaria o ogniqualvolta le autorità giurisdizionali esercitino le loro funzioni.
    Il conferimento dei dati personali per la finalità sopra elencate è facoltativo, ma il loro eventuale mancato conferimento potrebbe rendere impossibile riscontrare la richiesta presentata o adem-piere ad un obbligo legale a cui il Titolare del trattamento è soggetto.
  3. Base giuridica del trattamento. La base giuridica che legittima l'utilizzo dei dati per le finalità suindicate è la necessità di disporre di dati personali per adempiere ad un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare del trattamento.
  4. Modalità di trattamento dei dati personali. I dati personali potranno essere trattati a mezzo di archivi sia cartacei che informatici e con modalità strettamente necessarie a far fronte alle finalità sopra indicate, nel rispetto dei principi dell'art. 5 del GDPR e dei diritti dell'interessato disciplinati dal Capo III dello stesso GDPR.
  5. Destinatari, comunicazione e diffusione. I dati personali oggetto di trattamento potranno essere comunicati, in ottemperanza ai relativi obblighi di legge, di regolamento etc. agli altri soggetti terzi, pubblici e privati, coinvolti nella procedura per le parti di rispettiva competenza, quali, a titolo esemplificativo, Enti Previdenziali e Assistenziali, Soggetti erogatori, Regione Campania, Comuni, Forze dell'Ordine, etc. nonché agli ulteriori soggetti ai quali si renda strettamente necessario per il raggiungimento delle finalità amministrative di cui allo specifico procedimento. Nei limiti previsti dalle norme applicabili i dati potranno essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che sono portatori di un interesse.
  6. Tempo di conservazione dei dati. I dati personali, oggetto di trattamento per le finalità sopra indicate, saranno conservati, per il tempo in cui l'Ente è soggetto a obblighi di conservazione previsti da norme di legge o regolamento.
  7. Diritti dell'interessato. In qualità di interessato/a può esercitare i diritti previsti dal Capo III del GDPR e in particolare il diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che la riguardano, accedere ai suoi dati, farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne la limitazione, richiedere la portabilità dei dati e far valere il diritto all'oblio, opporsi al loro trattamento nei casi previsti dalla legge, proporre reclamo al Garante www.garanteprivacy.it per la protezione dei dati personali. E' inoltre possibile rivolgersi al Titolare del trattamento o al Responsabile della protezione dei dati (D.P.O.) inviando comunicazione agli indirizzi sopra riportati.
Il richiedente dichiara di aver letto l'informativa in merito al trattamento dei dati personali e autorizza il trattamento dei propri dati personali presenti nell'istanza e nella documentazione allegata ai soli fini della evasione della istanza, ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).
Ai sensi del Regolamento regionale n. 3/2017 (di seguito indicato come Regolamento)
COMUNICA che
ai sensi degli articoli 43 (comma 1) e 53 (commi 1, 3 e 4) del Regolamento, trascorsi 7 (sette) giorni dalla data di ricevimento della presente comunicazione procederà all'esecuzione, nelle aree definite bosco, del taglio straordinario per incolumità pubblica e privata 1 di piante sradicate, troncate o gravemente danneggiate dal vento o da altre calamità naturali e di piante per il mantenimento in efficienza di edifici, manufatti, impianti e linee:
descrizione sintetica degli interventi da eseguire:
ai sensi degli articoli 43 (comma 1) e 54 (comma 1) del Regolamento, in presenza di Piano di Gestione Forestale, trascorsi 15 (quindici) giorni dalla data di ricevimento della presente comunicazione procederà all'esecuzione del taglio straordinario per cause di forza maggiore 2 di piante per esecuzione di opere pubbliche, morte in piedi, pericolanti o schiantate, per il mantenimento in efficienza di edifici, manufatti, impianti e linee:
descrizione sintetica degli interventi da eseguire:
ai sensi degli agli articoli 31 (comma 12) e 54 (comma 2.bis, lettera “a”) del Regolamento, trascorsi 30 (trenta) giorni dalla data di ricevimento della presente comunicazione procederà all'esecuzione del taglio straordinario di piante per l’esecuzione di alberi modello (articoli 93 e 94), la realizzazione di prove sperimentali, attività formative, per studi e indagini:
descrizione sintetica degli interventi da eseguire:
che, ai sensi degli agli articoli 31 (comma 12), 54 (comma 2.bis, lettera “b”), 61.bis, 77 e 78 (comma 7) del Regolamento, trascorsi 30 (trenta) giorni dalla data di ricevimento della presente comunicazione procederà al taglio straordinario per la ricostituzione boschiva dei boschi percorsi e danneggiati dal fuoco, distrutti o deteriorati da calamità naturali, da avversità atmosferiche, da fitopatie e parassiti (indicare l’evento):
descrizione sintetica degli interventi da eseguire:
incendio boschivo verificatosi in data
calamità/avversità atmosferica verificatasi in data
descrizione
fitopatie e parassiti:
Al riguardo informa che:

-
la superficie boscata interessata dall’intervento è estesa ettari
ed è identificata con i dati catastali riportati nella tabella seguente:
Superficie totale taglio Ha

A tal fine, consapevole delle responsabilità penali conseguenti a dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, nonché delle conseguenze amministrative in merito alla decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere
DICHIARA
sotto la propria responsabilità ed ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445:
1.
di essere abilitato a presentare la presente richiesta di autorizzazione inerente le superfici boscate oggetto di intervento in quanto:
2.
che l'intervento oggetto della presente comunicazione non comporta violazione di diritti di terzi;
3.
che procederà all'esatta individuazione sul terreno dei confini delle superfici in cui sono previsti gli interventi;
4.
che il sito oggetto di intervento è sottoposto ai vincoli seguenti:
codice
codice
denominazione
oppure
denominazione
5.
che il bosco non rientra tra quelli considerati in situazione speciale di cui all'art. 26 del Regolamento;
6.
che il bosco si compone delle seguenti specie:
a) prevalente/i
a) secondaria/e
7.
che la forma di governo è:
8.
che l'intervento oggetto della presente istanza sarà eseguito nel rispetto delle disposizioni di cui alle vigenti Prescrizioni di Massima e Polizia Forestale, che dichiara di conoscere e comprendere;
9.
che verranno eseguiti i seguenti altri interventi:
10.
che l'intervento sarà eseguito:
denominazione
indirizzo
comune
prov.
partita iva/codice fisc.
tel.
email
pec
11.
che i residui dell'utilizzazione boschiva saranno destinati a:
DICHIARA ALTRESI'
-
che le opere connesse alle operazioni di taglio saranno eseguite:
- (se richiesti) in relazione alla presenza dei vincoli di cui al punto 4), di non aver iniziato i lavori prima del rilascio del parere e nulla osta degli Enti competenti, rispettivamente Autorità di Bacino e Enti gestori delle Aree protette (Parco, Riserva) nonché dell'espletamento della procedura di Valutazione d'Incidenza, ai sensi del DPR 8 settembre 1997, n. 357;
-
CONSAPEVOLE
- che per l'esecuzione del taglio straordinario per incolumità pubblica e privata in aree definite bosco, la comunicazione di cui agli articoli 43 (comma 1) e 53 (commi 1, 3 e 4) del Regolamento ha validità di 30 giorni, prorogabile fino ad un massimo di ulteriori 30 giorni;
- che per l’esecuzione dei tagli straordinari di cui agli articoli 31 (comma 12), 43 (comma 1), 54 (comma 2.bis), 61.bis, 77 e 78 (comma 7) , la comunicazione ha validità per l’anno silvano/stagione silvana in corso alla data del rilascio e per quello successivo con la possibilità di concessione, su specifica richiesta, di una sola proroga di massimo un anno silvano/stagione silvana, a condizione che il bosco o l’intervento sia in corso di utilizzazione;
- delle disposizioni e dei divieti di cui agli art. 43, 61.bis, 77e 78 del Regolamento;
- che, ove lo scrivente non provvedesse al taglio nelle modalità di cui agli art. 61bis, 77 (commi 2 e 4) e 78 (comma 7) del Regolamento, l'Ente delegato competente, con ordinanza del Presidente dell'Ente medesimo, potrà sostituirsi ad esso;
SI IMPEGNA
- a comunicare all’Ente delegato, alla Struttura Regionale Territoriale competente e al Comando Stazione dei Carabinieri Forestale competenti per territorio la data di avvio dei lavori di taglio almeno 5 giorni prima;
- a consentire e garantire l’accesso alle persone incaricate dell'istruttoria e del controllo in merito dell'attività oggetto di dichiarazione;
- ad adottare ogni cautela necessaria ad evitare alterazioni idrogeologiche dell’area oggetto dei lavori nonché danni a persone od a cose, dei quali resterà comunque unico responsabile, impegnandosi a tenere sollevata l’Amministrazione in indirizzo da ogni controversia o rivendicazione da parte di terzi;
- (in relazione al punto 4 e se del caso) ad attuare l'utilizzazione boschiva nel rispetto delle eventuali prescrizioni contenute nei pareri e nulla osta rilasciati dagli Enti competenti;
- ad attuare l'utilizzazione boschiva nel rispetto delle procedure e delle condizioni di cui agli articoli da 39 a 51 del Regolamento;
- a trasmettere all'Ente delegato, prima della data di avvio dei lavori di taglio:
- il provvedimento di nomina del Direttore del cantiere forestale;
- il contratto di vendita del lotto boschivo;
- il verbale di consegna del lotto boschivo;
ALLEGA ALLA PRESENTE:
- copia del documento di riconoscimento;
- planimetria catastale in scala 1:2.000 o 1:4.000 con l’indicazione della superficie boscata cadente al taglio e di quella delle eventuali tagliate in contiguità, indicate al precedente punto 11);
- visure catastali delle particelle indicate nella precedente tabella;
-
(se del caso) in relazione alla presenza dei vincoli di cui al punto 4):
-
- il piedilista di martellata;
- una relazione tecnica con motivazione dell’intervento con le informazioni di cui all'articolo 32, comma 2, lettere “a, b, c, d, e, f, g, h, k, m, o" (nel caso degli alberi modello includere anche le informazioni di cui agli articoli 93 e 94 del Regolamento);
- la relazione di taglio di cui all'articolo 32 del Regolamento;
- l'asseverazione della relazione di taglio ad opera del tecnico progettista;
-
- un progetto di intervento e di ricostituzione boschiva con motivazione dell’intervento;
-
- il capitolato d'oneri di cui all'articolo 44 del Regolamento;
- il verbale di individuazione, assegno e stima di cui all'articolo 45 del Regolamento;
- il parere vincolante dell’UOD – 50.07.18 - Ambiente, Foreste e Clima (nel caso dell’intervento di cui all’articolo 54, comma 2.bis, lettera “a”);
-
-
-
del
-
Il/La sottoscritto/a dichiara di essere consapevole che il termine massimo del procedimento avviato alla data di ricevimento di questa istanza da parte dell'Ente delegato è di 45 giorni per le per le istanze di cui agli articoli 54 comma 2 e comma 2 bis del Regolamento in assenza di Piano di Gestione Forestale; di 7 giorni per le istanze di cui all'art. 53 commi 1, 3 e 4 del Regolamento.
l/La sottoscritto/a dichiara inoltre di essere informa/a, ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), così come modificato dal D.Lgs. 101/2018 e dal Regolamento 2016/679/UE, che i dati personali saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa e di preso visione dell’apposita Informativa per il trattamento dei dati personali disponibile nella sezione “Foreste”, sottosezione “Tagli boschivi” del sito web regionale.
AVVERTENZE
Non sono considerate ricevibili e pertanto verranno archiviate richieste inoltrate su modelli diversi dal presente e non compilate in tutte le sue parti. Nel caso di compilazione incompleta non sarà considerata valida ai fini autorizzativi. E' fatto salvo il potere dell’Ente delegato territorialmente competente di sospendere i lavori in qualunque momento, in relazione al successivo accertamento di falsità o di non conformità della comunicazione.
Comunicazione esente da bollo
Quando i dati sono completi e corretti bisogna:
  1. confermare la domanda;
  2. generare, stampare e pagare il bollettino PagoPA;
  3. scaricare la domanda in formato .pdf;
  4. firmare la domanda in una delle due modalità:
    • con firma digitale (.p7m), oppure
    • stampare la domanda, apporre la firma autografa e digitalizzarla con lo scanner in formato .pdf;
  5. caricare la domanda firmata come nuovo documento allegato;
  6. inviare la domanda alla Provincia.
Ambiente di TEST
Provincia PROVINCIA DI SALERNO
Settore Demanio e Trasporti
Via Roma 104 - 84121 Salerno (SA)
2012-2023 - Tutti i diritti riservati realizzato da